Schede primarie

Nata a Catania il 16 novembre 1970, è un'attrice italiana per il cinema, il teatro e la televisione.
Dopo il liceo classico Donatella Finocchiaro frequenta la Facoltà di legge di Catania ma già dopo qualche anno gli aridi studi giuridici cominciano a starle stretti. Proprio a Catania scopre la sua passione per il teatro che la porta a Roma dove continuerà a frequentare altri corsi di recitazione fino al suo debutto nel 1996 al Teatro dell'Orologio.
Dividendosi tra la pratica di avvocato e le lezioni di dizione comincia a lavorare nel teatro e ad allontanarsi sempre più dalle aule del Tribunale. Nel 2001 capita per caso ad un casting per il nuovo film di Roberta Torre: diventa la protagonista di "Angela" che segnerà il suo debutto cinematografico.
Un film che dopo la partecipazione al festival di Cannes farà il giro del mondo con proiezioni in numerosi festival internazionali dove Donatella vincerà, tra l'altro, vari premi come miglior attrice.
La sua carriera prosegue lavorando con registi come Roberto Andò, Giuseppe Tornatore, Marco Bellocchio, Mimmo Calopresti, Edoardo Winspeare e ancora Roberta Torre, Emanuele Crialese e Pupi Avati. In teatro è diretta, tra gli altri, da Luca Ronconi, Gigi Dall'Aglio, Ninni Bruschetta, Giampiero Cicciò, Andrea De Rosa.
Esordisce alla regia nel 2011 con il documentario "Andata e Ritorno", presentato alla 68ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Controcampo Italiano.
In teatro, sempre nel 2011, interpreta per la Rai il ruolo di Maria in "Questi fantasmi!" di Eduardo De Filippo.
Esordisce in televisione, nel 2013, nella trasmissione di Rai 1 "Riusciranno i nostri eroi", al fianco di Max Giusti, Laura Chiatti e Cristiano Malgioglio.
Nel 2015 è in scena con "Le supplici" di Eschilo al teatro greco di Siracusa con la regia di Moni Ovadia e Mario Incudine.
Tra i suoi film più recenti: Baarìa, regia di Giuseppe Tornatore (2009); Sorelle Mai, regia di Marco Bellocchio (2010); I baci mai dati, regia di Roberta Torre (2010); Manuale d'amore 3, regia di Giovanni Veronesi (2011); To Rome with Love, regia di Woody Allen (2012); Marina, regia di Stijn Coninx (2013); War Story, regia di Mark Jackson (2014); Mio papà, regia di Giulio Base (2014); Assolo, regia di Laura Morante (2016); L'accabadora, regia di Enrico Pau (2017).