Schede primarie

Attore e comico napoletano di straordinario talento, noto anche come scrittore e sceneggiatore, Carlo Buccirosso comincia la sua carriera ne "L'ultima scena" del 1989 accanto ad Aldo Giuffrè, Vittorio Caprioli e Marina Suma.
Dopo la pellicola "Amami" del 2002, diventa uno degli amici e attori prediletti di Vincenzo Salemme che lo dirigerà ne "L'amico del cuore" del 1998, "Amore a prima vista" del 1999 e "A ruota libera" del 2000, dove ha occasione di lavorare accanto a Maurizio Casagrande, Nando Paone e Biagio Izzo. Il sodalizio con Vincenzo Salemme nasce dal teatro in opere come "Sogni, bisogni, incubi e risvegli" del 1990; "Lo strano caso di Felice C." e "A chi figli e a chi figliastri" del 1992; "La gente vuole ridere" del 1993 e in altre opere teatrali dirette da Salemme.
In seguito a "Il grande botto" del 2000 e "Il mare non c'è paragone" del 2002, diventa anche uno degli attori tipici dei film di Carlo Vanzina, infatti lo si vedrà recitare in pellicole come "Febbre da cavallo-La mandrakata" del 2002, "Le barzellette" del 2004, "In questo mondo di ladri" sempre del 2004, accanto a Valeria Marini, Max Pisu, Biagio Izzo, Leo Gullotta, Ricky Tognazzi ed Enzo Iacchetti, "Eccezzziunale…veramente: capitolo secondo…me" del 2006 e la fiction "Un ciclone in famiglia" 2 e 3 dal 2006 al 2007.
Dopo la fiction "Due imbroglioni e mezzo" del 2007, recita nel film "Il divo" del 2008, nel ruolo di Cirino Pomicino, per la regia di Paolo Sorrentino, per cui riceve la nomination ai David di Donatello come migliore attore non protagonista, in "I mostri oggi" e "Un'estate ai Caraibi" entrambi del 2009 e "Dalla vita in poi" del 2010.
Nel 2013 è nel fortunato film di Paolo Sorrentino, "La grande bellezza" per il quale riceve la nomination ai David di Donatello come migliore attore non protagonista, e nella commedia di Natale di Fausto Brizzi dal titolo "Indovina chi viene a Natale".
Nel 2014 è protagonista di importanti film come "Song'e Napule" per la regia dei Manetti Bros per cui riceve il Nastro d'Argento come migliore attore non protagonista, "…E fuori nevica", di Vincenzo Salemme, accanto allo stesso Salemme e a Maurizio Casagrande, Nando Paone e Margareth Madè, tratto dalla commedia teatrale di grande successo del 1995. Sempre nel 2014 è tra i protagonisti di "Noi e la Giulia" per la regia di Edoardo Leo, accanto a Claudio Amendola, Luca Argentero, Anna Foglietta, Stefano Fresi e lo stesso Edoardo Leo. Inoltre è tra i protagonisti del film dal titolo "La grande seduzione", per la regia di Massimo Gaudioso, prodotto da Cattleya, accanto a Silvio Orlando, Nando Paone e Fabio Volo.
Tra le regie teatrali di Carlo Buccirosso, nel 2001 "C'era una volta Hollywood", opera da lui anche scritta e interpretata, così come "Le Idi di marzo"; "Vogliamoci tanto bene"; "I Compromessi sposi"; "Il miracolo di Don Ciccillo"; "Napoletani a Broadway"; e in ultimo "La vita è una cosa meravigliosa" nel 2013. Nei prossimi mesi sarà il regista e il protagonista della nuova commedia teatrale dal tiolo provvisorio "Una famiglia quasi perfetta".