Schede primarie

Attore siciliano, molto apprezzato dal pubblico e dalla critica nazionale e internazionale, tra i pochi attori italiani ad aver lavorato ripetutamente in pellicole estere. Nel cast di "Nomi e Cognomi" dopo aver interpretato "La voce umana" (2013), di Edoardo Poti, accanto a Sophia Loren. Giunto al successo con Gianni Amelio, che lo ha diretto prima ne "Il ladro di bambini" (1992; Gran Premio della Giuria a Cannes e Nomination "Miglior Attore" a Enrico Lo Verso agli European Film Awards), poi in "Lamerica" (1994; "Miglior Film" agli European Film Awards, "Miglior regia" al Festival di Venezia) e in "Così ridevano" (Leone d'oro al Festival di Venezia del 1998) e dopo la partecipazione al film di grande successo "La scorta" (1993) di Ricky Tognazzi, Lo Verso si è aperto ad importanti esperienze internazionali, a partire da "Farinelli - voce regina" di Gérard Corbiau (1995) che lo ha reso molto popolare in Francia (Nomination agli Oscar come "Miglior film straniero" e Golden Globe come "Miglior film straniero").
Nel 1998 è protagonista del film di Michele Placido "Del perduto amore", accanto allo stesso Placido, che lo aveva già diretto nel 1992 in "Le amiche del cuore". Tra i maggiori film nei quali ha lavorato, vanno ricordati: "Hannibal" (2000) di Ridley Scott; "Tre giorni d'anarchia" (2004) di Vito Zagarrio, film drammatico ambientato in Sicilia durante il fascismo. In concomitanza ad una serie di partecipazioni in varie produzioni televisive, nel 2005 è in "L'educazione fisica delle fanciulle" (2005) co-produzione internazionale diretta da Jhon Irvin; nel 2006 è nel cast di "Salvatore - Questa è la vita" (2006) di Gian Paolo Cugno che lo ha diretto ancora nel 2010 nel film-tv "La Bella società", insieme a Maria Grazia Cucinotta. Sempre del 2006 è la vibrante interpretazione di Gualtiero Malatesta in "Alatriste" di Agustín Díaz Yanes, con Viggo Mortensen; recita poi in "Milano Palermo - il ritorno" (2007) di Claudio Fragasso. Protagonista, nel 2007, di "Mirush" di Marius Holst, nello stesso anno interpreta Palermo in "La carta esférica" di Imanol Uribe; sempre del 2007 è la sua partecipazione in "Las 13 rosas" di Emilio Martinez Lázaro. Nel 2009 prende parte al film "Baarìa", di Giuseppe Tornatore. Nel 2012 è nel cast del cortometraggio "The Nightshift belongs to the stars" (Best Narrative Short al Tribecca Film Festival) di Edoardo Ponti, con Nastassja Kinsky e Julian Sands e nello stesso anno è co-protagonista, accanto a F. Murray Abraham, in "11 settembre 1683": co-produzione italo-polacca, diretta da Renzo Martinelli.