Schede primarie

Ha esordito al cinema nel 1994 con "Ladri di cinema" di Piero Natoli, "Dove nasce la notizia" di Bruno Marino, "Diario di uno stupratore" di Giacomo Battiato e "L'anno prossimo vado a letto alle dieci" di Angelo Orlando. Seguono molti film: "Palermo/Milano solo andata" di Claudio Fragasso (1995); "Cresceranno i carciofi a Mimongo" di Fulvio Ottaviano (1995); "Un inverno freddo freddo" di Roberto Cimpanelli (1996); "La classe non è acqua" di Cecilia Calvi (1996); "Tutti giù per terra" di Davide Ferrario (1996); "In barca a vela contromano" di Stefano Reali (1997); "Viola bacia tutti" di Giovanni Veronesi (1997); "L'odore della notte" di Claudio Caligari (1997); "Barbara" di Angelo Orlando (1998); "La carbonara" di Luigi Magni (1999); "Domani" di Francesca Archibugi (1999); "Sole negli occhi" di Andrea Porporati (2000); "Nido di Vespe" di Florent Siri (2002); "Ultimo stadio" di Ivano de Matteo (2002); "Velocità massima" di Daniele Vicari (2002); "Gente di Roma" di Ettore Scola (2003); "Lavorare con lentezza" di Guido Chiesa (2003); "Nessun messaggio in segreteria" di Miniero e Genovese (2004); "L'orizzonte degli eventi" di Daniele Vicari (2004); "Amatemi" di Renato de Maria (2005); "Il Caimano" di Nanni Moretti (2006); "N" di Paolo Virzì (2006); "Notturno bus" di Davide Marengo (2007); "Last Minute Marocco" di Francesco Falaschi (2007); "Non pensarci" di Gianni Zanasi (2007); "Tutta la vita davanti" di Paolo Virzì (2007); "Un giorno perfetto" di Ferzan Ozpetek (2008); "Giulia non esce la sera" di Giuseppe Piccioni (2009); "Good Morning, Aman" di Claudio Noce (2009); "La prima cosa bella" di Paolo Virzì (2009); "Tutti al mare" di Matteo Cerami (2011), "Ruggine" di Daniele Gaglianone (2011); "Cose dell'altro" mondo di Francesco Patierno (2011), "Il comandante e la cicogna" di Silvio Soldini (2012), "Romanzo di una strage" di Marco Tullio Giordana (2012), "Gli equilibristi" di Ivano de Matteo (2012), "Viva la libertà" di Roberto Andò (2013), "La mia classe" di Daniele Gaglianone (2013), "La sedia della felicità" di Carlo Mazzacurati, "The face of an Angel" di Michael Winterbotton (2014), "Pasolini" di Abel Ferrara (2014), "Ogni maledetto Natale" di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo (2014), "La felicità è un sistema complesso" di Gianni Zanasi (2015), "Perfetti sconosciuti" (2016), "Fiore" di Claudio Giovannesi (2016). Ha prodotto il film di Claudio Caligari "Non essere cattivo" (2015).
In televisione ha interpretato "Il Giardiniere" di Antonello Grimaldi (2002), "Gli insoliti ignoti" di Antonello Grimaldi (2002-2003), "Cefalon"ia di Riccardo Milani (2004), "Buttafuori" di Giacomo Ciarrapico (2006),
In teatro: "La luna e l'asteroide" di cui ha scritto il copione con Vera Gemma per la regia di Luciano Curreli (1995), "Forever Blues" per la regia di Maurizio Panici (1996), "Casamatti vendesi" (1996) e "Barbara" (2002) entrambi per la regia di Angelo Orlando, "Rugantino" di Pietro Garinei (1998), "Migliore" per la regia di Mattia Torre (2004-2005).
- PREMI PRINCIPALI
1996 - Grolla d'Oro Migliore Attore Protagonista e Pardo al Festival di Locarno per "Tutti giù per terra"
2002 - Premio Pasinetti - Menzione speciale Miglior Attore per "Velocità massima" di Daniele Vicari
2007 - Golden Rooster / Full Blossom Film Festival - Premio Miglior attore protagonista in "Notturno bus"
2008 - Premio Vittorio De Sica per la recitazione
2008 - Ciak d'oro miglior attore per" Non pensarci" di Gianni Zanasi
2009 - Premio Vittorio De Sica per la recitazione
2010 - David di Donatello Miglior Attore protagonista per "La prima cosa bella" di Paolo Virzì
2013 - David di Donatello Miglior Attore protagonista per "Gli equilibristi" di Ivano De Matteo
2013 - David di Donatello Miglior Attore non protagonista per "Viva la libertà" di Roberto Andò