Schede primarie

E' una delle attrici più versatili e carismatiche dei nostri giorni, famosa per molte memorabili performance, sia nelle commedie che nei film drammatici, tanto in blockbuster che in film indipendenti, sul piccolo come sul grande schermo. Presto la vedremo nel ruolo del Presidente Alma Coin, nella popolare franchise della Lionsgate, THE HUNGER GAMES: IL CANTO DELLA RIVOLTA Parte 1, con Jennifer Lawrence e Philip Seymour Hoffman. Il prossimo anno reciterà assieme a Jeff Bridges nel fantasy THE SEVENTH SON. Attualmente, sta finendo le riprese del dramma indipendente FREEHELD con Ellen Page e Zach Galifianakis.
La Moore è la nona persona nella storia dell'Academy ad aver ricevuto due nomination agli Oscar nello stesso anno per le sue performance in LONTANO DAL PARADISO (Nomination come Migliore Attrice) e THE HOURS (Migliore Attrice
non-protagonista), il tutto dopo aver ricevuto molti premi dalla critica, oltre che le nomination ai SAG e ai Golden Globe per entrambi i film. La Moore è stata candidata agli Oscar quattro volte, ai Golden Globe otto volte, ai SAG Award sei volte, ai BAFTA quattro volte, e agli Independent Spirit Award tre volte, vincendo nel 2003 per LONTANO DAL PARADISO.
Nel 2012, ha vinto il Primetime Emmy award per la Migliore Attrice in una Miniserie o Film, per il ruolo della Governatrice dell'Alaska Sarah Palin, nel film della HBO, GAME CHANGE. Questo ruolo le ha anche valso alcuni premi ai SAG Awards e ai Golden Globe del 2013. Tra gli altri riconoscimenti che ha ottenuto vale la pena citare: l'Excellence in Media Award ai GLAAD Media Awards, l'Orso D'Oro al Festival del Cinema di Berlino del 2003, la Coppa Volpi come Migliore Attrice al Festival di Venezia, l'Actor Award ai Gotham Awards del 2002 e il "Tribute to Independent Vision" al Sundance Film Festival del 2001.
Tra i film che ha interpretato ricordiamo il memorabile LO SGUARDO DI SATANA-CARRIE, CRAZY, STUPID, LOVE; I RAGAZZI STANNO BENE; A SINGLE MAN; THE FORGOTTEN; QUEL CHE SAPEVA MAISIE; THE ENGLISH TEACHER; LAWS OF ATTRACTION; CHLOE-TRA SEDUZIONE E INGANNO; BLINDNESS-CECITA'; SAVAGE GRACE; IO NON SONO QUI; I FIGLI DEGLI UOMINI; HANNIBAL; JURASSIC PARK: IL MONDO PERDUTO; IL FUGGITIVO; NINE MONTHS-IMPREVISTI D'AMORE; BENNY & JOON; LA MANO SULLA CULLA; FINE DI UNA STORIA; BOOGIE NIGHTS; MAGNOLIA; LA FORTUNA DI COOKIE; AMERICA OGGI; il remake di Gus Van Sant di PSYCHO; VANYA SULLA 42ESIMA STRADA; SURVIVING PICASSO-SOPRAVVIVERE A PICASSO; e IL GRANDE LEBOWSKI.
La Moore è anche una scrittrice di successo, autrice, di recente, del suo quarto libro, My Mother is a Foreigner, But Not to Me, basato sulla sua esperienza famigliare.
Tra i libri precedenti ricordiamo la serie di successo per bambini Freckleface Strawberry, Freckleface Strawberry and the Dodgeball Bully, e Freckleface Strawberry Best Friends Forever. Prendendo ispirazione dal protagonista dei suoi libri, Freckleface Strawberry, nel 2013 la Moore ha creato una app, chiamata Monster Maker app, su iTunes, che permette di crearsi da soli un mostro da mandare ad amici e parenti. Julianne di recente ha anche presentato la sua seconda app, la Dreamtime Playtime, che serve per sviluppare le competenze matematiche sin dalla giovane età.
Dal libro è stato tratto anche un musical off-Broadway di successo.
Dopo essersi laureata alla Boston University for the Performing Arts, la Moore è apparsa in una serie di produzioni off-Broadway, tra di esse Serious Money e Ice Cream/Hot Fudge, presso il Public Theater. E' apparsa nell'Amleto, presso il Guthrie Theater di Minneapolis, e ha partecipato a dei workshop di The Father, di Strindberg, con Al Pacino, e di An American Daughter di Wendy Wasserstein, con Meryl Streep.
La Moore ha fatto il suo debutto a Broadway nel 2006, nella produzione di Sam Mendes di The Vertical Hour, un'opera originale scritta da David Hare.
La Moore vive assieme alla sua famiglia a New York City.