Schede primarie

JAVIER BARDEM è l’attore spagnolo più famoso a livello internazionale e nel 2008 ha vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista per il suo ritratto del killer psicopatico Anton Chigurh in "Non è un paese per vecchi", di Joel e Ethan Coen. La performance gli ha portato anche un Golden Globe Award, uno Screen Actors Guild Award, un BAFTA e tanti altri riconoscimenti.
Ha recitato nel film di Terrence Malick "To the Wonder", con un cast stellare che comprende Ben Affleck e Rachel McAdams.
Recentemente Bardem ha coprodotto e interpretato "Sons of the Clouds: The Last Colony", un film che documenta come la colonizzazione del Sahara occidentale abbia costretto oltre 200 mila persone a vivere nei campi profughi. Nell’ottobre del 2011, Bardem e il suo coproduttore, Alvaro Longoria, regista del film, hanno chiesto all’Assemblea generale delle Nazioni Unite di porre fine alle violenze perpetrate in quella regione. Il film è stato presentato al 62° Festival di Berlino ed è stato acquistato dalla rete spagnola Canal Plus.
Bardem è stato premiato come miglior attore al Festival di Cannes del 2010 per la sua
performance in "Biutiful", di Alejandro Innaritu, che gli ha portato anche la sua terza candidatura agli Oscar. Bardem ha ricevuto la prima candidature agli Academy Award per il suo ritratto del poeta e dissidente cubano Reinaldo Arenas, in "Prima che sia notte", di Julian Schnabel, che gli ha portato il premio come miglior attore al Festival di Venezia e premi dalla National Society of Film Critics, agli Independent Spirit Awards, dalla National Board of Review, oltre a unacandidatura ai Golden Globe.
Bardem ha vinto il premio come miglior attore al Festival di Venezia con il film di Alejandro Amenábar "Mare dentro", diventando l’unico attore ad aver vinto quel premio due volte. Con quel ruolo ha vinto anche un Goya Award e ha ricevuto una candidature ai Golden Globe.
Bardem ha vinto i Goya Award, l’equivalente spagnolo degli Oscar, cinque volte per un totale di otto candidature.
Tra i suoi film ricordiamo poi "Mangia prega ama", con Julia Roberts; "Vicky Cristina
Barcelona" di Woody Allen, con cui ha avuto altre candidature ai Golden Globe e agli
Independent Spirit Award; "Danza di sangue", l’esordio nella regia di John Malkovich; "Mondays In The Sun", di Fernando Leon de Aranoa, premiato come miglior film al festival di San Sebastian; "Collateral" di Michael Mann; "L’amore al tempo del colera" di Mike Newell; e "L’ultimo inquisitore" di Milos Forman, con Natalie Portman.
Citiamo anche "Luna´s Golden Balls", "Dias Contados" che gli ha fatto vincere il premio come miglior attore al San Sebastian Film Festival, "Mouth to Mouth", "Ecstasy", "Dance with the Devil", "Washington Wolves", "Second Skin", "High Heels", "Live Flesh" e "Prosciutto, prosciutto" di Bigas Luna..