Schede primarie

BRIE LARSON è indubbiamente una delle più versatili giovani attrici di oggi. La Larson ha ottenuto numerose candidature e premi nel 2013 e nel 2014 per la sua performance nel film di Destin Daniel Cretton "Short Term 12". Il suo ruolo drammatico nei panni di Grace, la direttrice di una casa famiglia, le è valso il premio per la migliore attrice al Festival di Locarno e il Gotham Awards, oltre ad una candidatura come miglior attrice in occasione dei Critics' Choice Movie Awards. Il Los Angeles Times ha nomitato la Larson la ‘it’ girl del SXSW Film Festival del 2013, con quattro film presenti al festival. Oltre a "Short Term 12", che ha portato a casa un premio del Grand Jury e un Premio del Pubblico, la Larson era presente in ruoli da non protagonista in "The Spectacular Now", con Shailene Woodley e Miles Teller, in cui interpreta la fidanzata apparentemente perfetta del personaggio di Teller, e in "Don Jon", il film di esordio alla regia di Joseph Gordon-Levitt, in cui interpreta la sorella cinica e realista del personaggio di Gordon-Levitt. Entrambi i film hanno partecipato anche al Sundance e al SXSW festival. Più di recente, la Larson è stata co-protagonista nel film della Paramount Pictures "40.000 dollari per non morire", con Mark Wahlberg e protagonista dell'adattamento cinematografico del best-seller di Emma Donoghue "Room". La Larson è stata anche interprete di "Digging for Fire", presentato in anteprima al Sundance Film Festival di quest'anno. La Larson era precedentemente apparsa nel film di grande successo "21 Jump Street", nei panni della ragazza dei sogni di Jonah Hill, e ha ricevuto recensioni entusiastiche per il suo ruolo di sostegno in "Rampart" di Oren Moverman, nei panni dell'incorreggibile figlia ribelle del personaggio interpretato da Woody Harrelson, un poliziotto corrotto della squadra Rampart di Los Angeles. La Larson è famosa per la sua interpretazione nei panni di Kate, la figlia sarcastica e ribelle di Tara, personaggio interpretato da Toni Collette, nel dramma di successo della Showtime "United States of Tara", creato dallo scrittore premio Oscar Diablo Cody ed è basato su un'idea originale di Steven Spielberg. Tra le altri interpretazioni importanti della Larson ricordiamo quelle nel film di Edgar Wright "Scott Pilgrim vs the World", in cui interpreta il ruolo della ex fidanzata della rock star Scott Pilgrim (Michael Cera) e ne "Lo stravagante mondo di Greenberg" di Noah Baumbach, con Ben Stiller, nel quale veste i panni di una giovane tentatrice che flirta con il personaggio di Stiller. Ha recitato in occasione del prestigioso Williamstown Theatre Festival nel ruolo di Emily in "Our Town" ed interpretato un ruolo ricorrente nella serie culto di fantascienza "The League", nei panni di una au-pair eccessivamente affettuosa. Oltre a recitare, la Larson è anche sceneggiatrice e regista. Il suo cortometraggio, "The Arm", ha vinto il premio per la Best Comedic Storytelling al Sundance Film Festival del 2014. Il suo altro cortometraggio, "Weighting", ha partecipato al concorso del SXSW Film Festival del 2013. Nata a Sacramento, la Larson ha iniziato a studiare recitazione alla giovane età di sei anni, ed è stata la studentessa più giovane a frequentare l’American Conservatory Theater di San Francisco. Al momento la Larson risiede a Los Angeles.