Schede primarie

Attrice, cantante e conduttrice televisiva, Ambra Angiolini nasce a Roma nel 1977 dove, a soli 15 anni, esordisce in prima serata su Canale 5 con Bulli & Pupe. Nel 1992 si fa notare tra le ragazze di Non è la Rai tanto da ottenere la conduzione della trasmissione fino al 1995. Successivamente ha condotto Generazione X, Super e Dopofestival di Sanremo. Nel 1994 esce il suo primo album T'appartengo, aggiudicandosi 3 dischi di platino e un disco d'oro, seguito da Angiolini (1996), disco di platino, Ritmo vitale (1997) e InCanto (1999). Nel 2000 debutta in teatro con la commedia di Plauto, Menecmi, per la regia di Nicasio Anselmo, ottenendo i premi Venere d'argento e Torre d'argento come attrice teatrale rivelazione dell'anno 2000. L'anno successivo è ancora protagonista in teatro con La duchessa d'Amalfi, per la regia di Nuccia Siano. L'esordio sul grande schermo avviene nel 2007 con il film Saturno contro di Ferzan Ozpetek, con il quale si aggiudica il David di Donatello e il Nastro d'argento come miglior attrice non protagonista, il premio Ciak d'oro come migliore attrice rivelazione e il Globo d'oro della stampa estera come migliore esordiente. Dal 2007 al 2009 Maurizio Crozza la sceglie nella conduzione di Crozza Italia, il programma comico-satirico in onda su La 7. Nel 2008 è di nuovo al cinema sul set di Bianco e nero di Cristina Comencini mentre nel 2009 Luciano Melchionna la dirige in Ce n'è per tutti. Torna in teatro nel 2010 con il monologo La misteriosa scomparsa di W di Stefano Benni per la regia di Giorgio Gallione e nel 2011 è protagonista sui palchi d'Italia con I pugni in tasca di Marco Bellocchio e Stefania De Santis. Nel 2011 gira numerosi film per il cinema: Immaturi di Paolo Genovese, Notizie dagli scavi di Emidio Greco e Tutti al mare di Matteo Cerami.