Schede primarie

Attore, sceneggiatore e regista, Sergio Castellitto ha interpretato alcuni fra i più importanti film europei come "La famiglia" di Ettore Scola, "Le Grand Bleu" di Luc Besson, "L'uomo delle stelle" di Giuseppe Tornatore, "Il grande cocomero" di Francesca Archibugi, "Va Savoir!" di Jacques Rivette, "Caterina va in città'" di Paolo Virzì, "La stella che non c'è" di Gianni Amelio, "Il regista di matrimoni" e "L'ora di religione" di Marco Bellocchio, "Ricette d'amore" di Sandra Nettlebeck, e poi "Le Cronache di Narnia : Il Principe Caspian" di Andrew Adamson. Nel 2017 è uscito il film "Piccoli crimini coniugali" per la regia di Alex Infascelli. Negli ultimi anni si è dedicato soprattutto alla regia, dirigendo i seguenti films: NESSUNO SI SALVA DA SOLO (2015) VENUTO AL MONDO (2012) LA BELLEZZA DEL SOMARO (2010) NON TI MUOVERE (2004 - presentato al Festival di Cannes - Un Certain Regard) e LIBERO BURRO (1998).
Ad aprile 2013 è andata in onda su Sky la prima stagione della serie TV "In Treatment" in cui Sergio Castellitto interpreta il ruolo dello psicanalista Giovanni, che prosegue con successo sugli schermi della tv satellitare.
Per il piccolo schermo ha interpretato diversi film tra cui: "Cane sciolto" di Giorgio Capitani (1989/93); "Il grande Fausto" (Coppi) di Alberto Sironi (1993); "Il Priore di Barbiana" (Don Milani) di Antonio e Andrea Frazzi (1997); "Padre Pio" (1999) e "Ferrari (2001), sempre per la regia di Carlo Carlei. Nel 2008 sugli schermi Mediaset è uscito "O'Professore", per la regia di Maurizio Zaccaro e nel 2016 ha interpretato il ruolo di Angelo Vassallo nel Tv movie "Il sindaco pescatore".
Ha ricevuto numerosi premi, tra gli altri: - Pardo d'oro alla carriera nel 2013; - Marc'Aurelio d'argento come miglior attore per "Alza la testa" di Alessandro Angelini nel 2009; - Nastro d'Argento miglior attore europeo nel 2007; - Premio EFA Migliore attore europeo per "L'ora di religione" di Marco Bellocchio - Premio EFA Migliore attore europeo per "Bella Martha" di Sandra Nettelbeck; - Premio Vittorio De Sica come migliore attore protagonista per "L'ora di religione" di Marco Bellocchio; - Premio Flaiano come migliore attore per "Zorro" di Margaret Mazzantini; - Ciak d'Oro come migliore attore protagonista per "L'ora di religione" di Marco Bellocchio; - Nastro d'Argento come migliore attore protagonista per "L'ora di religione" di Marco Bellocchio; - Fellini Award come migliore attore protagonista per "L'ora di religione" di Marco Bellocchio; - Sacher d'oro: migliore attore protagonista per "Hotel paura" di Renato De Maria; - Nastro d'Argento: migliore attore per "L'uomo delle stelle" di Giuseppe Tornatore; - David di Donatello e Ciak d'Oro: migliore attore per "Il grande Cocomero" di Francesca Archibugi; - David di Donatello e Ciak d'Oro: migliore attore per "Tre colonne in cronaca" di Carlo Vanzina.