Schede primarie

Considerato a pieno titolo uno dei migliori attori di Hollywood, Jackson è una star indiscussa, come dimostrano dai suoi film, record di incassi ai box office, con numeri che superano qualsiasi altro attore nella storia del cinema.
Il debutto sul grande schermo è segnato dall’interpretazione di Jules, nel film di Quentin Tarantino "Pulp Fiction". Oltre al riconoscimento unanime di pubblico e di critica per la splendida performance,è stato candidato agli Academy Award e ai Golden Globe come Migliore Attore non Protagonista, su proposta della British Academy of Film and Television Arts.
La carriera di Jackson inizia dopo il diploma in arti drammatiche, conseguito al Morehouse College di Atlanta. Tra i suoi lavori di quel periodo, troviamo "Home", "A Soldier’s Play", "Sally", "Prince" e "The District Line". Ha recitato in due lavori di August Wilson allo Yale Repertory Theatre. Per il New
York Shakespeare Festival, Jackson ha recitato in "Mother Courage and Her Children", "Spell #7", e "The Mighty Gents".
Nel 1991, Jackson interpreta il ruolo del drogato di crack nel film di Spike Lee "Jungle Fever" – prima delle tante collaborazioni con Spike Lee – che gli è valso il primo e solo premio come Miglior Attore non Protagonista mai assegnato dalla giuria di Cannes. Suo è anche il New York Film Critics Award sempre nella categoria Migliore Attore non Protagonista e sempre per la stessa interpretazione. Nel 1993, ha vestito i panni di ‘Ray Arnold’ nello straordinario
ed emozionante film di Steven Spielberg Jurassic Park.
Ha recitato accanto a Sandra Bullock, Matthew McConaughey e Kevin Spacey nel film di Joel Schumacher "Il momento di uccidere" (1996), adattamento del famoso romanzo di John Grisham.
L’interpretazione gli è valsa una nomination ai Golden Globe e ai NAACP Image Award. Ha inoltre recitato accanto a Bruce Willis in "Die Hard - Duri a morire", film del 1995 acclamato in tutto il mondo.
Nel 1997, Jackson ha recitato in "Jackie Brown", il suo secondo film per Quentin Tarantino, che gli è valsa una nomination ai Golden Globe e al Silver Bear Award nella categoria Miglior Attore di Commedia al Berlin Film Festival. Successivamente, ha recitato nel thriller "187 Codice omicidio".
Nel 1998, Jackson ha recitato in "Il negoziatore" e nel film di François Girard "Il violino rosso". Nel 1999, per Warner Bros, ha recitato in "Blu profondo", film diretto da Renny Harlin. Suo è anche un cameo nel famoso film diretto da Lucas "Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma".
Nel 2000, Jackson ha recitato al fianco di Bruce Willis nel film drammatico del regista M. Night Shyamalan "Unbreakable - Il predestinato" per Disney. Il personaggio di Jackson, Elijah Price, un uomo piuttosto sospetto, costretto sulla sedia a rotelle, e portatore di una strana e azzardata teoria, è la chiave di volta della domanda “Sei davvero indistruttibile?” Sempre nel 2000, Jackson ha recitato nel film di John Singleton "Shaft" accanto a Christian Bale e a Vanessa Williams. Per Paramount, ha recitato nel film drammatico "Regole d’onore" in cui interpretava il colonnello Terry Childers, ufficiale americano processato per aver ordinato ai propri uomini di aprire il fuoco sui civili. Diretto da William Friedkin, il film vede nel cast anche Tommy Lee Jones. Sia "Shaft" sia "Regole d’onore" sono stati presentati nel 2000 al Deauville Film Festival, dove Jackson è stato premiato con un riconoscimento alla carriera, il Lifetime Achievement Award.
Nel 2001, Jackson ha recitato nel film "Crime Shades". Diretto da Kasi Lemmons, il film segue le tracce di un senzatetto di New York che scopre un omicidio. Di questo film Jackson ha curato anche la produzione esecutiva. Il film ha riscosso un incredibile successo, piazzandosi primo per incassi tra i film indipendenti dell’anno. Era il secondo progetto di Jackson con Kasi Lemmons, dopo l’acclamato "La baia di Eva" del 1997, di cui Jackson era stato anche produttore.
Nel 2002, Jackson recita con Ben Affleck nel film "Ipotesi di reato": enorme successo di pubblico e di critica. Jackson rende in questo film un’interpretazione intensa e intima di un padre caduto in disgrazia, ma deciso ad affrontare l’uomo che lo ha ingannato. Sempre nel 2002, Jackson è stato attore e co-produttore del film "Codice 51" con Robert Carlyle; ha recitato nel thriller sci-fi "xXx" ed è tornato nuovamente a vestire i panni di Mace Windu per George Lucas nel film "Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni".
Nel 2003, Jackson ha recitato in "S.W.A.T. - Squadra speciale anticrimine" per Columbia TriStar. Diretto da Clark Johnson, il film parla di un padrone del narcotraffico trasportato dalla Polizia di Los Angeles fuori città e tenuto in custodia federale. Tutto cambia però, quando il malavitoso offre 100 milioni a chiunque sia in grado di restituirgli la libertà. Nel cast, anche Colin Farrell e Michelle Rodriguez.
All’inizio del 2005, Jackson è ancora una volta il record di incassi ai box office con il film di "Coach Carter", in cui l’attore interpreta l’istruttore di basket Ken Carter, un uomo dedito agli studenti come allo sport. "Coach Carter" è stato presentato nella serata di apertura del prestigioso Palm Springs Film Festival. Jackson ha ricevuto, per questa interpretazione, il Career Achievement Award for Acting.
Lo stesso anno, Jackson ha recitato nel film "In My Country" accanto a Juliette Binoche, nel film ispirato al romanzo, Country of My Skull, della scrittrice sudafricana Antije Krog. Jackson vestiva i panni di un reporter americano all’indomani dell’apartheid, quando il giornale per cui lavora gli assegna il compito di occuparsi della Commissione per la Verità e la Riconciliazione, creato dall’arcivescovo Desmond Tutu. "In My Country" è diretto da John Boorman e prodotto da Bob Chartoff e Mike Medavoy.
Jackson torna, inoltre, a vestire i panni dell’agente Augustus Gibbons nel film "xXx 2: The Next Level", e quelli di Mace Windu in "Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith". Come era prevedibile, l’ultimo è stato record assoluto di incassi per molti weekend successivi.
Nel 2006, Jackson ha recitato nel film cult "Snakes on a Plane", diretto da David Ellis Jackson, e accanto a Julianne Moore nel film "Il colore del crimine", diretto da Joe Roth, tratto dall’omonimo romanzo. Ha recitato, inoltre nei panni dell’agente Derrick Vann, nel film "The Man - La talpa", accanto a Eugene Levy. Nel 2007, Jackson è stato co-protagonista nell’acclamato film drammatico "La rivincita del campione" e ha recitato per la Weinstein Co. nel famoso film horror "1408", basato sul romanzo di Stephen King. Nello stesso anno, Jackson ha recitato con Craig Brewer nel film "Black Snake Moan", e nel film drammatico di Irwin Winkler "Home of the Brave".
Nel 2008, Jackson recita in altri film, tra cui per Neil LaBute "La terrazza sul lago", presentato per la prima volta al Deauville Film Festival; per Doug Liman, nello sci-fi "Jumper"; e nella commedia "Soul Men", che lo ha visto accanto a Bernie Mac. Nell’action comedy "The Spirit" vestiva i panni della strana nemesi dell’eroe, ‘La piovra’.
Il 2008 segna l’inizio della prolifica collaborazione con Marvel. Il cameo nei panni di Nick Fury alla fine di "Iron Man" ha dato il via a una lunga e inaspettata serie di ruoli, come in "Iron Man 2" (2010); "Thor" (2011); "Captain America: Il primo vendicatore" (2011); "The Avengers" (2012); "Captain
America: The Winter Soldier" (2014); "Avengers: Age of Ultron"; e, per il piccolo schermo, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. (2013-14).
Nel 2010, Jackson ha recitato nei panni dell’indimenticabile ‘P.K. Highsmith’ nel film "I poliziotti di riserva", e ha recitato nel film drammatico, indipendente, "Mother and Child", diretto da Rodrigo Garcia. È stato premiato con una nomination agli Image Award e all’Independent Spirit per questa sua performance.
Nel 2011, Jackson ha recitato per HBO in "The Sunset Limited", adattamento del lavoro di Cormac McCarthy. Tommy Lee Jones recita e dirige il telefilm.
Nel 2012, ha recitato per Quentin Tarantino in "Django Unchained" nei panni dello schiavo Stephen accanto a Christoph Waltz, Jamie Foxx e Leonardo DiCaprio. Jackson nello stesso anno, è al Bernard B. Jacobs Theater con "The Mountaintop", accanto a Angela Bassett, per la regia di Kenny Leon. "The Mountaintop" tratta dell’assassinio di Martin Luther King Jr., che Jackson interpretava.
Nel 2014 interpreta Pat Novak nel film di Jose Padilha "RoboCop" (remake del famoso classic del 1987 con Joel Kinnaman, Abbie Cornish, Gary Oldman e Michael Keaton e, accanto a Josh Brolin, Elizabeth Olsen, lo vediamo recitare per Spike Lee nel remake americano del film coreano del 2003, "Oldboy".
Tra i suoi altri film, troviamo: LA TELA DELL’ASSASSINO, SFERA, SPY, SIDNEY, IL BACIO DELLA MORTE, LONTANO DA ISAIAH, AMOS AND ANDREW, RAGTIME, SEDUZIONE PERICOLOSA, IL PRINCIPE CERCA MOGLIE, RAY, FA’ LA COSA GIUSTA, AULE TURBOLENTE, MO’ BETTER BLUES, QUEI BRAVI RAGAZZI, STRICTLY BUSINESS, WHITE SANDS - TRACCE NELLA SABBIA, GIOCHI DI POTERE, DUE VITE IN PERICOLO, PRESAGIO DI MORTE, JUICE, FRESH e UNA VITA AL MASSIMO.
Per il piccolo schermo, Jackson ha curato la produzione esecutiva della serie animata di Spike TV "Afro Samurai", presentata nel 2007 per la prima volta e di nuovo sul piccolo schermo a gennaio 2009 per la terza stagione. La serie ha meritato una nomination agli Emmy Award nella categoria Outstanding Animated Program, su segnalazione della Television Academy of Arts and Sciences.
Nel 2009 esce il videogame Afro Samurai a cui segue una versione cinematografica tuttora in fase di sviluppo con Indomina Group, per cui Jackson figura tra i produttori.
Sempre per il piccolo schermo, oltre a "The Sunset Limited", Jackson ha recitato per HBO nel premiatissimo film di John Frankenheimer "Against the Wall", insignito dell’Emmy Award. Per la sua interpretazione, Jackson ha meritato una nomination nella categoria Miglior Attore non Protagonista in Film o Miniserie, e una nomination all’Oscar.