Schede primarie

KENNETH BRANAGH è uno dei filmmaker e attori più noti e acclamati al mondo. Per il grande schermo, ha diretto il film live-action "Cenerentola", con Cate Blanchett, Lily James, Richard Madden e Helena Bonham Carter. Uscito a marzo 2015, il film ha incassato oltre 540 milioni di dollari. In precedenza ha diretto l'ultimo capitolo del franchise di Tom Clancy, "Jack Ryan - L'iniziazione" dove lavora accanto a Chris Pine e Keira Knightley. Inoltre ha recitato in "Macbeth" da lui co-diretto per il Manchester International Festival nell'estate del 2013. Nel giugno 2014 ha ripreso il ruolo principale della produzione di "Macbeth" al Park Avenue Armory, debuttando così sulla scena teatrale newyorkese. Lo spettacolo ha ottenuto critiche eccellenti ed è stato un grande successo di botteghino. Nel 2011 in "Marilyn" di Simon Curtis, ha lavorato accanto a Michelle Williams. La sua interpretazione del leggendario Laurence Olivier gli è valsa una nomination agli Academy Award come migliore attore non protagonista, nonché ai Golden Globe, ai BAFTA Award e agli Screen Actors Guild (SAG) Award per la stessa categoria. Questo film segna la quinta nomination di Branagh agli Oscar, consacrandolo fra i pochissimi filmmaker ad aver ricevuto cinque nomination agli Academy Award in cinque diverse categorie (attore protagonista, attore non protagonista, regista, sceneggiatore e nella categoria cortometraggi). In seguito ha diretto l'epico "Thor", interpretato da Chris Hemsworth, Natalie Portman e Anthony Hopkins. Il film, uscito nel 2011, ha incassato oltre 448 milioni di dollari in tutto il mondo. Branagh ebbe successo già con la sua primissima produzione dell'"Enrico V" nel 1989, adattato dalla tragedia shakespeariana e poi diretto e interpretato da lui stesso. Il film è stato apprezzato a livello internazionale, con una doppia candidatura agli Academy Award per Branagh come migliore attore e migliore regista ed un BAFTA per la migliore regia. In seguito è stato invitato a Hollywood per dirigere e interpretare "L'altro delitto", grande successo internazionale. Ha quindi diretto se stesso nel film corale "Gli amici di Peter" che ha vinto l'Evening Standard Peter Sellers Award for Comedy. Il secondo film shakespeariano scritto, diretto, interpretato e prodotto da Branagh è stato "Molto rumore per nulla" del 1993, proiettato a Cannes. Quello stesso anno, il suo cortometraggio tratto dall'opera teatrale di Céchov "Il canto del cigno" ha ricevuto una candidatura agli Oscar. Ha diretto il successo internazionale di Robert De Niro "Frankenstein di Mary Shelley" ed il film in bianco e nero "Nel bel mezzo di un gelido inverno" che ha vinto il prestigioso premio Osella d'Oro al Festival di Venezia 1995, inaugurando il Sundance Film Festival del 1996. La sua apprezzata versione cinematografica di "Hamlet" girato in 70mm, ha ottenuto quattro candidature agli Academy Award. Il suo quarto adattamento di un film tratto da un'opera di Shakespeare, è stato la versione musicale ambientata negli anni '30 di "Pene d'amor perdute". Recentemente ha diretto "Come vi piace"; un film sull'opera di Mozart "Il flauto magico"; e "Gli insospettabili" da una sceneggiatura di Harold Pinter, interpretato da Jude Law e Michael Caine. 27 Ha lavorato nei seguenti film: "Un mese in campagna" di Pat O'Connor, "Othello" di Oliver Parker, "Conflitto di interessi" di Robert Altman, "Celebrity" di Woody Allen, "Alien Love Triangle" di Danny Boyle, "La teoria del volo" di Paul Greengrass, "Wild Wild West" di Barry Sonnenfeld, "La generazione rubata" di Phillip Noyce, "Harry Potter e la camera dei segreti" di Chris Columbus, "I Love Radio Rock" di Richard Curtis e "Operazione Valchiria" di Bryan Singer. È apparso in diverse fiction televisive fra cui "Wallander", la serie premiata con un BAFTA dove dà vita all'iconico personaggio del Detective Kurt Wallander, che gli è valso le nomination agli Emmy e ai Golden Globe. È stato il protagonista di "Shackleton" per Channel 4; "Conspiracy" per la A&E, che gli è valso un Emmy come migliore attore nonché candidature ai Golden Globe e ai BAFTA Award; e "Warm Springs" dove incarna Roosevelt, un ruolo che gli ha meritato nomination agli Emmy, ai Golden Globe e ai SAG Award.