Schede primarie

Nel 1980 esordisce in televisione con una piccola parte nel programma "Sotto le stelle" di Gianni Boncompagni. Durante la trasmissione viene notata dal regista Carlo Vanzina, e nel 1981 recita nel ruolo di Selvaggia in "Sapore di mare", il suo primo film. All'età di 18 anni si stabilisce a Roma e intraprende definitivamente la carriera di attrice, alternando apparizioni cinematografiche a spettacoli teatrali. Nel 1988 viene scelta da Marco Tullio Giordana per "Appuntamento a Liverpool", in cui interpreta una ragazza disperata pronta ad ammazzare l'hooligan che ha ucciso suo padre. Nel 1989 recita in "Willy Signori e vengo da lontano" di Francesco Nuti; mentre nel 1994 è la volta di "Cronaca di un amore violato" di Giacomo Battiato.
Nel 1995, alla Mostra del Cinema di Venezia, vince la Coppa Volpi per la miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione in "Romanzo di un giovane povero" di Ettore Scola con Alberto Sordi. Nel 2000 e nel 2001 interpreta la parte del commissario Giovanna Scalise nelle prime due serie televisive di "Distretto di polizia" (Mediaset), dirette la prima da Renato De Maria (che diventerà suo marito) e la seconda da Antonello Grimaldi. Nel 2005 è la protagonista dei film "Amatemi" di Renato De Maria e "Arrivederci amore, ciao" di Michele Soavi.
Tra gli altri film italiani in cui ha recitato vi sono: "Vite sospese" di Marco Turco; "La lingua del santo" di Carlo Mazzacurati; "Il seme della discordia" di Pappi Corsicato; "Saturno contro" e "Un giorno perfetto" di Ferzan Özpetek; "Caos calmo" di Antonello Grimaldi (con Nanni Moretti); "Due partite" di Enzo Monteleone. Ha preso parte anche al film di Woody Allen "To Rome with Lov"e, con un piccolo cammeo. Nel 2010 è nuovamente in televisione nella fiction di Canale 5 "Nel bianco". Nel 2009 recita nel film TV "Storia di Laura" (Rai 1) di Andrea Porporati, che viene trasmesso nel 2011.
Nel periodo 2011-2012 è stata testimonial dello spot televisivo di Yamamay diretto da Paolo Sorrentino sulle note di "Per un'ora d'amore" dei Matia Bazar riarrangiata dai Subsonica. Ha partecipato al Festival Internazionale del Film di Roma 2012 con "E la chiamano estate", regia di Paolo Franchi vincendo il premio Marc'Aurelio d'Argento per la miglior attrice. Nel 2013 è diretta nuovamente da Paolo Sorrentino ne "La grande bellezza".