Schede primarie

MAGGIE SMITH è una stimatissima attrice che vanta una lunga e diversificata carriera sul palcoscenico, al cinema e in televisione. Il suo lavoro si estende su sessant'anni, è apparsa in più di cinquanta film ed è una delle attrici inglesi più note. Nel 1990 ai New Year's Honors le è stato conferito il grado di Dama di Gran Croce (DBE) per i suoi servizi al teatro e nel 2014, ai Birthday Honors è diventata membro dell' Ordine dei Compagni d'Onore (CH) per i suoi servizi alle arti dello spettacolo.
Maggie Smith ha rapito l'immaginazione di un'intera nuova generazione quando ha interpretato la severa insegnante di stregoneria 'Minerva McGranitt' nei film della saga di HARRY POTTER. Dal 2010 Maggie Smith è stata molto apprezzata per la sua interpretazione dell'irrefrenabile 'Violet Crawley, La Contessa madre di Grantham', nella serie televisiva "Downton Abbey". Ha ricevuto due Emmy per la sua recitazione nei panni dell'altezzosa Contessa madre.
Maggie Smith ha ottenuto due Oscar. Il primo come Migliore Attrice nel 1969 per essersi calata nei panni di un'idealistica maestra scolastica dai modi poco ortodossi in LA STRANA VOGLIA DI JEAN. Il secondo invece l'ha vinto come Migliore Attrice non protagonista nel 1978, grazie alla sua interpretazione nel film di Neil Simon CALIFORNIA SUITE. Le sue interpretazioni le hanno fatto ottenere anche i BAFTA, per i suoi ruoli, tra gli altri, in LA STRANA VOGLIA DI JEAN, PRANZO REALE (1984), CAMERA CON VISTA (1985) e LA SEGRETA PASSIONE DI JUDITH HEARNE (1987). Inoltre ha ricevuto molti riconoscimenti per le sue interpretazioni sul palcoscenico, tra cui un Variety Club Award per la sua interpretazione in Private Lives di Noél Coward (1972), e un Tony Award per Lettice and Lovage nel 1990.
Il primo debutto sul palcoscenico di Maggie Smith è stato nel 1952 all'Oxford Playhouse, mentre per il suo debutto a Broadway ha recitato New Faces of 56. Negli anni '60, Smith recitava al National Theatre inglese. Nel 1964 era nei panni di 'Desdemona' a fianco di Laurence Olivier che faceva Otello; entrambi si sono ritrovati a recitare lo stesso ruolo nella versione cinematografica dell'opera, OTELLO (Othello) l'anno seguente. Al National Theatre invece recitava in drammi classici di autori maggiori quali Henrik Ibsen e Anton Chekhov.
I suoi successi includono AMORE E DOLORE E TUTTO QUEL DANNATO PASTICCIO, ASSASSINIO SUL NILO, SCONTRO DI TITANI, DELITTO SOTTO IL SOLE, HOOK- Capitano Uncino, SISTER ACT- Una svitata in abito da suora, IL CLUB DELLE PRIME MOGLI, MARIGOLD HOTEL, TATA MATILDA E IL GRANDE BOTTO, FROM TIME TO TIME, BECOMING JANE- Il ritratto di una donna contro, LA FAMIGLIA OMICIDI , LADIES IN LAVENDER, I SUBLIMI SEGRETI DELLE YA-YA SISTERS, GOSFORD PARK, QUARTET e LADY IN THE VAN. Grazie alla sua recitazione in GOSFORD PARK, Maggie Smith ha ottenuto candidature come Migliore Attrice non protagonista agli Oscar, ai BAFTA e ai Golden Globe.