Schede primarie

Lorenzo Richelmy nasce a La Spezia il 25 marzo 1990 e nel 1994 si trasferisce con la
famiglia a Roma. Inizia la sua carriera d’attore ad appena otto anni, interpretando un ruolo nello spettacolo teatrale "Il Gran Sasso strizza l'occhio al Frejus" di E. Vittoriani per la regia di Italo Spinelli.
Nel 2002 è il figlio di Rocco Papaleo ed Elena Sofia Ricci ne "Il pranzo della domenica" di Carlo Vanzina. Nel 2007 viene scelto per interpretare il ruolo di Cesare Schifani nella serie tv "I Liceali" per la regia di Lucio Pellegrini. Nel 2008 riceve il premio come "personalità europea emergente", assegnatogli dal Ministero del Turismo. Nel 2009 viene ammesso al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Durante il triennio di formazione partecipa a numerosi cortometraggi e lavori teatrali, nonché alla serie web "Alice non lo sa" diretta da Alessandro Guida. Nel 2010, con il cortometraggio "Tiro a vuoto" di Roberto Zazzara, vince il premio come miglior attore al FigariFilmFest. Nel 2011 è protagonista di puntata nella serie "Sposami" di Umberto Marino. Nel 2011 è il protagonista di "Fat Cat" di Michele Fiascaris, film che gli è valso diversi riconoscimenti
come migliore attore in festival americani ed europei. Sempre nel 2011 viene scelto come protagonista nel film 100 metri dal paradiso di Raffaele Verzillo. Nel 2012 è il protagonista di "La Terra e il Vento", opera prima del giovane regista Sebastian Maulucci, e partecipa alla web series "Kubrik", una storia porno dei The Jackal. Nel 2013 prende parte al progetto LARPers - To Protect and Play e interpreta il ruolo del protagonista nel film "Il Terzo Tempo" di Enrico Maria Artale. Nel 2014 interpreta il ruolo del figlio di Carlo Verdone nel film "Sotto una buona stella". E’ protagonista della serie TV Netflix Marco Polo di cui sta girando la seconda serie.