Schede primarie

Da quando ha interpretato il ruolo di Ofelia nell'Amleto al The Old Vic Theatre oltre 50 anni fa, Judi Dench si è guadagnata l'ammirazione sia del pubblico che della critica per la sua carriera, segnata da performance eccellenti in ruoli sia classici che contemporanei. Ha vinto numerosi premi importanti, tra cui un Academy Award,
undici BAFTA Award e ben sei Laurence Olivier Award - per il suo lavoro sia nel cinema
che nel teatro. Come riconoscimento dei suoi numerosi successi ha ricevuto il titolo di OBE (Order of the British Empire - Cavaliere dell'Ordine dell'impero britannico) nel 1970, è diventata DBE (Dame of the British Empire-Dama dell'impero britannico) nel 1988, e nel 2005 ha ricevuto il titolo dell'ordine dei Companion of Honour.
Nel suo lungo elenco di lavori per il cinema troviamo performance indimenticabili quali quella nel ruolo della regina Vittoria nel film "La mia regina," per la quale ha vinto un premio BAFTA, un Golden Globe, ed è stata candidata all'Academy Award, ed il ruolo della regina Elisabetta I nel film "Shakespeare In Love," per il quale ha ricevuto un Academy Award e un BAFTA Award come Migliore attrice non protagonista. A livello internazionale è conosciuta anche per il ruolo di M nei film di James Bond "Agente 007 - Il domani non muore mai," "Agente 007 - Il mondo non basta," "Agente 007 - La morte può attendere," "Agente 007 - Casino Royale" e "Agente 007 - Quantum of Solace."
La Dench è stata candidata all'Academy Award per le sue performance in altri quattro film: "Chocolat" di Lasse Hallstrom, per il quale è stata candidata anche al Golden Globe; "Iris - Un amore vero," diretto da Richard Eyre, per il quale ha vinto anche un BAFTA Award; "Lady Henderson presenta," diretto da Stephen Frears, per il quale ha ricevuto un'altra candidatura al BAFTA ed al Golden Globe; e "Diario di uno scandalo," diretto da Richard Eyre, che le ha fatto ottenere nuovamente la candidatura al BAFTA ed al Golden Globe. Tra gli altri suoi lavori nel cinema troviamo: "Un tè con Mussolini," diretto da Franco Zeffirelli; "Camera con vista" e "Il matrimonio di Lady Brenda," per i quali ha vinto il premio BAFTA come Miglior attrice non protagonista; "84 Charing Cross Road," diretto da David Jones; "Enrico V" e "Hamlet," entrambi diretti da Kenneth Branagh; e "Nine," diretto da Rob Marshall. Di recente è apparsa in "Jane Eyre," diretto da Cary Fukunaga, nel film di Rob Marshall, "I pirati dei caraibi: oltre i confini del mare" e potrà essere ammirata nel prossimo "My Week with Marilyn," diretto da Simon Curtis, e "The Best Exotic Marigold Hotel," diretto da John Madden.
La Dench è molto famosa anche per i suoi ruoli televisivi e tra i suoi lavori troviamo "The Last of the Blonde Bombshells," per il quale ha ricevuto un BAFTA Award, un Golden Globe Award ed una nomination all'Emmy, e la lunga e famosa sit-com di successo della BBC, "As Time Goes By." Ha recitato nel ruolo di Miss Matty nella serie della BBC acclamata dalla critica "Cranford," per la quale ha ricevuto le nomination come Miglior attrice ai BAFTA Award, Golden Globe ed Emmy Award, e "Cranford: Return to Cranford," per il quale è stata candidata all'Emmy ed al Golden Globe.
Oltre ai numerosi successi nel cinema, la Dench è famosa anche per la sua carriera in
teatro. L'attrice ha vinto il premio Laurence Olivier per "Macbeth" e "Juno and the Paycock" per la RSC, "Pack od Lies" al London Lyric e "Antonio e Cleopatra," "Absolute Hell," e "A Little Night Music", tutti al The National Theatre. La sua performance in "Amy's View," per il regista Richard Eyre, le ha fatto ottenere le nomination al Critics Circle Award e all'Olivier Award nella rappresentazione di Londra al The National e all'Aldwych, cui è seguito un Tony Award come Migliore attrice quando la piece è stata messa in scena a Broadway. Tra gli altri suoi lavori in teatro troviamo: "The Royal Family," diretto da Peter Hall; "The Breath of Life," diretto da Howard Davies e nel quale recita anche Dame Maggie Smith; "All's Well That Ends Well," per la RSC; "Madame de Sade," diretto da Michael Grandage per il The Donmar West End, e la produzione di Peter Hall di "Sogno di una notte di mezza estate" al Rose Theatre, Kingston.