Schede primarie

BRUNO GANZ inizia la sua carriera di attore negli anni 1960, recitando soprattutto in produzioni teatrali prima di passare al cinema. Oggi è uno dei più importanti attori tedeschi e interpreta produzioni sia europee che americane. Nel corso degli anni ha vinto numerosi premi. Il suo ruolo in "La marchesa von…" (1976) gli è valso un German Gold Award per la Migliore interpretazione in un ruolo da protagonista. Il suo ritratto nel film di Oliver Hirschbiegel candidato all'Oscar "La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler" (2004) gli è valso innumerevoli riconoscimenti internazionali, tra cui il London Film Critics Award come Attore dell'Anno e il Premio speciale della giuria al Santa Barbara International Film Festival. È anche stato protagonista della commedia di Silvio Soldini "Pane e tulipani" (2000), vincitore di nove David di Donatello, compreso il premio per il Miglior attore e candidature nella stessa categoria al Swiss Film Prize e al Pula Film Festival.
Tra i suoi altri ruoli cinematografici di maggior rilievo ricordiamo quelli nel mystery romantico di Francis Ford Coppola ambientato prima della Seconda guerra
mondiale "Un'altra giovinezza" (2007), nell'adattamento del best-seller tedesco premiato con l'Oscar diretto da Stephen Daldry "The Reader - A voce alta" (2008), e in "Unknown - Senza identità" (2011) di Jaume Collet-Serra. Di recente Ganz è apparso al fianco di Jeremy Irons nel film di Bille August "Treno di notte per Lisbona" (2013) e accanto a Mads Mikkelsen nel celebrato film "Michael Kohlhaas" (2013). Ganz ha inoltre fatto parte dello straordinario cast del lungometraggio diretto da Ridley Scott "The Counselor - Il procuratore" (2013). Dopo questa riuscita collaborazione, l'attore e il regista si sono ritrovati sul set di “The Vatican” (2013), una miniserie televisiva diretta e prodotta da Ridley Scott, in cui Ganz appare nei panni di Papa Benedetto. Oltre alle sue notevoli interpretazioni sul grande e piccolo schermo, Ganz è stato ammirato in scena a Parigi dove ha recitato nel dramma di Harold Pinter HOMECOMING, per la regia di Luc Bondy. Lo abbiamo visto con Stellan Skarsgård nel film norvegese "In ordine di sparizione" (2014), e accanto a Marthe Keller in "Amnesia" (2014) di Barbet Schroeder e nei panni del famoso Alpöhi nel più recente remake di "Heidi", per la regia di Alain Gsponer, filmato sulle montagne svizzere.