Schede primarie

Nabil Ayouch è nato nel ‘69 a Parigi da famiglia marocchina. Nel 1997, dirige il suo primo lungometraggio, “Mektoub” che ha rappresentato il Marocco agli Oscar. Poi venne “Minute Une De Soleil It Moins” (2003) e “Whatever Lola Wants” (2008), prodotto da Pathé. Nel 2009, ha creato e diretto lo spettacolo del World Economic Forum di Davos dopo aver diretto numerosi spettacoli dal vivo, tra cui l’apertura di “Temps du Maroc” in Francia, al Palazzo di Versailles nel 1999. Nel 1999, Nabil Ayouch fonda la Ali n’ Productions, società attraverso la quale aiuta i giovani registi ad avviare la loro carriera grazie a iniziative come il Mohamed Reggab Award, concorso per sceneggiatura e produzione. Tra il 2005 e il 2010, ha prodotto 40 film di vario genere. Nel 2006, ha lanciato il programma Meda Films sviluppo - con il sostegno dell’Unione europea e la Fondazione Festival Internazionale del Film di Marrakech, una struttura che accompagna i produttori e gli sceneggiatori provenienti dai dieci paesi della sponda sud del Mediterraneo per la fase di sviluppo del loro film. Ayouch ha anche fondato il G.A.R.P. (Gruppo di autori, registi, produttori) nel 2002 e la Coalizione marocchina per la diversità culturale nel 2003. Nel 2008, ha partecipato alla creazione dell’Associazione Marocchina Anti-pirateria, di cui è presidente. Nel 2011, esce il suo primo lungometraggio documentario, “La mia terra”, che è stato girato in Medio Oriente. Nel 2012, Nabil Ayouch ha girato “Cavalli di Dio”, ispirato agli attentati suicidi di Casablanca del 16 Maggio 2003.