Schede primarie

Nata a Madrid, Carmen Maura cominciò la sua carriera come cantante di cabaret. Debutta sul grande schermo nel 1970, grazie ad una parte nel film THE MAN IN HIDING e nel 1977 recita in TIGRES DE PAPEL. Pur avendo anche interpretato ruoli drammatici, l'attrice è molto spesso ricordata per le sue interpretazioni in commedie quali SALE GROSSO (1984), SII INFEDELE E NON GUARDARE CON CHI (1985) e TATA MÍA (1986). Nel 1980, Carmen Maura appare nel primo lungometraggio di Pedro Almodóvar, PEPI, LUCI, BOM E LE ALTRE RAGAZZE DEL MUCCHIO, dando inizio a una proficua collaborazione: l'attrice, infatti, nel corso degli anni Ottanta recita in altri cinque film del regista. Nel 1987, Carmen Maura interpreta un transessuale in LA LEGGE DEL DESIDERIO, film coraggioso e trasgressivo che tratta per la prima volta con chiarezza e senza pregiudizi il tema dell'omosessualità. Per la sua interpretazione nella pellicola di Almodóvar candidata al Premio Oscar, DONNE SULL'ORLO DI UNA CRISI DI NERVI, nel 1988 vince un premio Felix come migliore attrice agli European Film Awards e un Premio Goya (l'Oscar spagnolo). Per tutti gli anni Novanta, Carmen Maura è estremamente attiva, recitando in lungometraggi sia in Spagna sia all'estero, e specialmente in Francia, dove è sempre stata molto apprezzata. L'attrice è stata candidata a un premio César come miglior attrice per la sua interpretazione in LA FELICITÀ È DIETRO L'ANGOLO, ed è stata insignita del titolo di Cavaliere delle Arti e delle Lettere dal Ministero della Cultura d'Oltralpe. Il suo successo è riconosciuto in Italia, Inghilterra e in Sudamerica, specialmente in Cile e Argentina. Nel 2000, Carmen Maura è la memorabile protagonista di LA COMUNIDAD - INTRIGO ALL'ULTIMO PIANO, pellicola di Álex de la Iglesia. Per la sua interpretazione nel film, vince un premio Goya e la Concha de Plata come miglior attrice al Festival di San Sebastian. Negli anni successivi partecipa a commedie come REINAS - IL MATRIMONIO CHE MANCAVA, accanto a Verónica Forqué, Mercedes Sampietro e Marisa Paredes, alternandole a ruoli drammatici, come quello in 25 DÉGRES EN HIVER, film presentato in concorso alla Berlinale nel 2004. Tra i suoi lavori all'estero, ricordiamo FREE ZONE, di Amos Gitai, in cui recita al fianco di una giovane Natalie Portman. Nel 2006, la Maura torna a lavorare con Almodovar in VOLVER. Il cast femminile della pellicola vince un premio collettivo per la miglior interpretazione femminile al Festival di Cannes nel 2006, e Carmen Maura ottiene il quarto premio Goya in carriera, diventando l'attrice ad aver ricevuto più volte questo riconoscimento. Nel 2013, Maura è insignita del premio Donostia alla carriera al Festival di San Sebastian. L'attrice ha di recente vinto un altro riconoscimento alla carriera, il Locarno Excellence Award.