Schede primarie

BILL NIGHY è un premiato attore di cinema e teatro. Nighy ha vinto
un premio BAFTA, un premio London Film Critics Circle ed un Evening Standard
British Film per il suo ruolo di rock star in fase calante, nella commedia corale del
2003 di Richard Curtis, Love Actually-L’amore davvero. Per lo stesso film ha
anche vinto un premio Los Angeles Film Critics, così come per AKA, Il profumo
delle campanule e Lawless Heart.
Nella sua lunga lista di film troviamo tra gli altri, Wild Target con Rupert Grint e
Emily Blunt; I Love Radio Rock, per il quale è tornato a recitare per Richard
Curtis; Operazione Valchiria di Bryan Singer, con Tom Cruise; Diario di uno
scandalo di Richard Eyre, per il quale ha ricevuto una nomina ai premi London
Film Critics Circle; Underworld e Underworld: Evolution; The Constant Gardener-
La cospirazione di Fernando Meirelles, con il quale ha ottenuto una nomina ai
premi British Independent Film Award (BIFA); Lawless Heart, di nuovo una
nomina ai BIFA e Still Crazy, con il quale ha vinto un premio Evening Standard
British Film. Pressoché irriconoscibile nella parte del tentacolato capitano Davy
Jones in Pirati dei Caraibi:La maledizione del forziere fantasma e Pirati dei
Caraibi:Ai confini del mondo, ed ha prestato la voce a diversi cartoni animati, tra
cui “Giù per il tubo”.
Nato in Inghilterra, Nighy ha iniziato la carriera sui palcoscenici inglesi
accumulando numerosi riconoscimenti per la sua recitazione in numerosi
spettacoli, tra i quali ricordiamo, “The Vertical Hour” di David Hare, “Pravda” e “A
Map of the World”. Ha recitato in commedie di altri drammaturghi famosi come
Tom Stoppard, Harold Pinter, Brian Friel, Anton Chekhov e Peter Gill. Ha ricevuto
una nomina ai premi Olivier come Migliore Attore per la sua performance in
“Blue/Orange” di Joe Penhall. A Broadway, ha recitato nella premiere del 2006 di
“The Vertical Hour” di David Hare per la regia di Sam Mendes.
Famoso anche per il suo lavoro in TV, Nighy ha recentemente ottenuto una
nomina ai Golden Globe come Migliore Attore per la sua recitazione nel film TV
della BBC, “Page Eight” diretto da David Hare e prodotto dal produttore di “Harry
Potter”, David Heyman. Nighy ha lavorato spesso con il regista David Yates,
come ad esempio “State of Play”, un progetto della BBC per il quale ha vinto un
BAFTA TV come Migliore Attore. Yates lo ha anche diretto nel telefilm della BBC,
“The Young Visiters” ed in “The Girl in the Café” della HBO, che gli è valso una
nomina ai Golden Globe come Migliore Attore in un Film TV o Miniserie. Più tardi
ha vinto un Golden Globe nella stessa categoria per la sua recitazione nel
telefilm del 2005 “Gideon’s Daughter”. Per la televisione inoltre, è stato ospite
d’onore decine di volte, tra le quali quella che gli ha permesso di farlo conoscere
al grande pubblico, “The Men’s Room” del 1991.
Nel marzo del 2012, Nighy è stato interprete del film acclamato dalla critica,
Marigold Hotel che ha sbancato il botteghino Inglese battendo la concorrenza di
Women in Black. Nighy ha anche partecipato di recente a La furia dei titani e nel
2013 reciterà in I, Frankenstein e Jack the Giant Killer.