Schede primarie

TOBY KEBBELL è un attore britannico noto ai più per la sua interpretazione di Koba, la scimmia vittima della sperimentazione, che serba rancore per Cesare, in "L'alba del pianeta delle scimmie".
Tra le sue altre partecipazioni cinematografiche più importanti troviamo: "Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta" (2004), "RocknRolla" (2008), "Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo" e "L'apprendista stregone" (entrambi del 2010), "War Horse" (2011), "La furia dei titani" (2012) e "The east" (2013).
Kebbell si è fatto notare quando il regista Shane Meadows lo ha scelto per il ruolo di Anthony nel film "Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta". È stato nominato come miglior promessa ai British Independent Film Awards ed è stato ampiamente lodato per il suo sensibile e commovente ritratto di un giovane con difficoltà di apprendimento. Kebbell è poi apparso nell'"Alexander" di Oliver Stone e in "Match Point", dove Woody Allen lo ha scelto senza fargli provini dopo esser stato colpito dalla sua performance in "Dead Man's Shoes - Cinque giorni di vendetta".
Nel 2007 Kebbell si è aggiudicato vari riconoscimenti, tra cui il miglior attore non protagonista ai British Independent Film Awards, per il suo ruolo come Rob Gretton, il manager dei Joy Division, nel biopic su Anton Corbijn, "Control", diretto da Ian Curtis e vincitore di vari premi, tra cui le candidature ai BIF anche per Cate Blanchett, Colin Firth e Samantha Morton. Kebbell è stato anche nominato anche al London Critics' Circle Award come miglior attore insieme ad Albert Finney e Tom Wilkinson.
Nel dicembre 2007 Kebbell è diventato protagonista di alcuni episodi della serie "The Street" di Jimmy McGovern per la BBC, che poi ha vinto il BAFTA come miglior serie drammatica. I suoi altri lavori per la BBC, comprendono una rivisitazione moderna del "Macbeth" al fianco di James McAvoy, mentre tra i suoi ruoli teatrali troviamo dei ruoli nella rielaborazione di David Hare, di "Enemies" di Maxim Gorky e in "Journey's End", il classico di R.C. Sherriff. Nel settembre 2008, Kebbell è stato selezionato per il film "RocknRolla", scritto e diretto da Guy Ritchie, al fianco di attori quali Tom Wilkinson, Gerard Butler e Thandie Newton. Kebbell era un musicista strafatto di crack, Johnny Quid; per questo ruolo Kebbell ha imparato a suonare il pianoforte e usare una semiautomatica. Per entrare nella pelle di un rocker tossicodipendente, ha digiunato per tre giorni e poi ha mangiato un solo pasto per le successive tre settimane. Per questa parte ha vinto il premio come miglior attore di The Sun con la motivazione "star del futuro" ed è stato nominato per il BAFTA come attore emergente.
Kebbell è apparso nel film del 2009, "Chéri", diretto da Stephen Frears, in cui ha recitato al fianco di Michelle Pfeiffer.