Schede primarie

Angela Bassett , grazie al suo talento e alle sue doti di attrice e produttrice esecutiva sia nella televisione che nel cinema, si è più volte conquistata la stima e il consenso dei colleghi e dei fan, dimostrandosi una delle prime donne dell’industria cinematografica.
Appare nel magnifico cast della terza stagione di "American Horror Story", la celebre serie di FX, nel ruolo di Marie Laveau, la regina del voodoo realmente esistita, capo dei potenti nemici della congrega. Sarà presente anche nella quarta stagione.
È apparsa anche in "White Bird In A Blizzard", film indipendente presentato al Sundance diretto da Gregg Araki, in cui interpreta un ruolo centrale, quello della Dottoressa Thaler, al fianco di Shailene Woodley.
Ha interpretato il ruolo di Coretta Scott King in "Betty and Coretta", film con cui si è
aggiudicata una nomination al SAG Award.
Ha inoltre recitato il ruolo di Lynne Jacobs, capo del servizio segreto in "Attacco al potere – Olympus Has Fallen", con Morgan Freeman, Gerard Butler e Aaron Eckhart, diretto da Antone Fuqua.
Ha recitato al fianco di Samuel L. Jackson in "Mountaintop", debutto di Katori Hall a Broadway e vincitore dell’Olivier Award, avvincente rivisitazione degli eventi che accaddero la notte prima dell’assassinio di Martin Luther King.
È apparsa inoltre in "Jumping The Broom – Amore e altri guai", commedia sul matrimonio con Paula Patton.
Celebre per l’intenso ritratto di Tina Turner nel film biografico "Tina – What’s Love Got To Do With It" con Laurence Fishburne, per cuisi è aggiudicata il Golden Globe come Migliore attrice in un film commedia o musicale, un NAACP Image Award come Miglior attrice protagonista e una nomination all’Oscar.
Il suo primo grande successo al cinema è stato un ruolo piccolo ma intenso in "Boyz ‘N The Hood – Strade violente" di John Singleton, in cui ha interpretato un’ambiziosa madre single che manda suo figlio a vivere con il padre. Tra gli altri ruoli indimenticabili, quello in "Donne – Waiting To Exhale" di Terry McMillian, con
Whitney Houston, il film di fantascienza "Strange Days" di Kathryn Bigelow, con Ralph Fiennes, "Vampiro a Brooklyn" con Eddie Murphy, e "Supernova" con James Spader. In "Notorius B.I.G" ha poi interpretato il ruolo di Violetta Wallace, la madre del rapper Christopher “Notorious” che fu assassinato.
Ha ricevuto un NAACP Image Award per le sue interpretazioni in film come "Benvenuta in Paradiso", con Whoopi Goldberg e Taye Diggs, "The Score" con Robert DeNiro, Edward Norton e Marlon Brando, "La musica del cuore" con Meryl Streep, "Malcolm X" con Denzel Washingon, "Contact" con Jodie Foster e "Boesman & Lena" con Danny Glover. Ha inoltre ottenuto riconoscimenti per il ruolo da protagonista nel film tv "Ruby’s Bucket Of Blood", arrivando così al suo nono Image Award. Per la sua interpretazione in "The Rosa Parks Story" ha ricevuto una nomination allo Screen Actors Guild Award e una nomination all’Emmy come Miglior attrice di film tv.
Ha ricevuto ottime recensioni per la sua toccante interpretazione di Katherine Jackson nella miniserie "The Jacksons: An American Dream" della ABC; una nomination all’Emmy per la puntata "Uncle Jed’s Barbershop" su “Storytime” e il consenso della critica per la narrazione della miniserie "Africans In America". Fra gli altri ruoli televisivi di rilevo ci sono quello della Dottoressa Cate Banfield nella stagione finale del celebre "E.R." e un ruolo ricorrente in "Alias".
Oltre alle nomination e ai premi, uno dei momenti più gratificanti della sua carriera è stato quando ha avuto l’opportunità di unire al talento la fede, dando voce a vari personaggi in "The Bible Experience", l’audiolibro più venduto di tutti i tempi.
Ha scritto insieme a suo marito Courtney B. Vance "Friends - A Love Story", libro ispirato alla loro stessa storia d’amore (Bassett e Vance sono stati amici per molti anni prima di sposarsi). Insieme hanno dato vita alla Bassett Vance Productions e il loro primo progetto, "Book Of The Year", ha segna il debutto alla regia della Bassett. Tratto dal romanzo "Cancellazione" di Percival Everett con un adattamento di Dwayne Johnson-Cochran, è una commedia drammatica che racconta la storia di Monk Ellison, un intellettuale nero alle prese con la scrittura di una falsa autobiografia di un teppista semianalfabeta con l’intento di polemizzare con l’esaltazione della “ghetto culture”. Ma quando il libro viene acclamato tra i possibili candidati al National Book Award, Ellison dovrà scegliere tra l’orgoglio e il successo.